ascensori per cantiere

Ascensori per cantiere: guida alla scelta

In ogni cantiere edile ci si trova, se il progetto è importante, a dover acquistare o noleggiare ascensori per cantiere. Questi macchinari permettono lo spostamento di materiali e persone e devono rispondere a determinati parametri tecnici e requisiti normativi contenuti nelle “Linee Guida per il Settore Edilizio – Trasporto tra piani definiti in cantieri temporanei” editi da ISPESL.

I montacarichi e gli ascensori da cantiere vengono in aiuto degli operai quando si tratta di lavorare in spazi stretti o condizioni particolari. Si tratta di macchine che possono essere acquistate o noleggiate anche da Edildestro.

Come funzionano gli ascensori da cantiere

Come detto, l’ascensore da cantiere è appositamente studiato per il sollevamento di persone e materiali ed è composto da una struttura metallica con una pedana in metallo che si aggancia ad una colonna d’acciaio modulata. Il sistema idro-meccanico alla base dell’ascensore di cantiere permette di sollevare fino a 4000 kg per 100 metri di altezza e si azione grazie a comandi posizionati sulla pedana di carico, che permettono di far salite o scendere l’ascensore.

Oltre a questo, i moderni ascensori da cantiere e montacarichi sono dotati di sistema di sicurezza avanzati, che bloccano il mezzo in caso di situazioni di potenziale pericolo.

Quali sono le differenze tra montacarichi e ascensore di cantiere

Sia i montacarichi sia gli ascensori da cantiere nascono con lo stesso obiettivo: sollevare persone e materiali. Tuttavia i due sistemi presentano alcune differenze sostanziali:

  • I montacarichi pensati per l’edilizia hanno la pedana aperta e sono riservati al sollevamento di oggetti e materiale, mentre gli ascensori da cantiere sono dotati di pareti protettive più alte e per questo sono usati anche per il trasporto di persone;
  • gli ascensori di cantiere hanno i comandi sulla cesta, i montacarichi li hanno fuori, sia nella sede di partenza, sia nella sede di arrivo;
  • montacarichi e ascensori da cantiere differiscono per velocità di trasporto e carico sostenuto, dato che il montacarichi solleva materiali pesanti a velocità bassa, mentre l’ascensore da cantiere è più veloce ma sostiene un carico inferiore.

In commercio esistono anche soluzioni convertibili sulla base delle necessità e sia i montacarichi sia gli ascensori sono presenti in modalità monocolonna e bicolonna. Nel primo caso la pedana e il macchinario sono agganciati ad un’unica colonna posta centralmente o a lato, nel secondo caso sono presenti due colonne poste lateralmente.

Oggi si parla non solo di montacarichi e ascensori di cantiere, ma anche di montacarichi per cantiere edile, montacarichi mobile, montacarichi da ponteggio, elevatore a cremagliera, montacarichi per ponteggi montacarichi a cremagliera, montacarichi da edilizia.

 

Dove si compra il montacarichi o ascensore per cantiere

Da Edildestro puoi acquistare i migliori montacarichi e ascensori da cantiere, con la certezza di contare su prodotti di qualità, adatti all’impresa edile, alle imprese di pulizie, alle imprese di restauro e a tutte le situazioni in cui si deve lavorare in alto, ma non è possibile usare le gru o altri mezzi per il sollevamento aereo. Si tratta di situazioni in cui l’ascensore di cantiere permette di sollevare materiale, oggetti pesanti e persone, in particolare in città e nei centri abitati in cui non si riesce ad accedere con gru e sollevatori.

In tutti questi casi l’ascensore di cantiere rappresenta la soluzione ideale, a patto di sceglierlo sulla base delle norme del comune per il montaggio e l’uso di queste particolari attrezzature meccaniche.

Quando acquistare l’ascensore per l’edilizia usato

In commercio e anche da Edildestro puoi trovare diversi modelli di ascensori per l’edilizia e a prezzi di acquisto che variano sensibilmente in base alle caratteristiche del modello scelto e all’azienda produttrice. Noi di Edildestro consigliamo l’acquisto a chi fa un uso intensivo del macchinario ed ha un’impresa edile, anche se in caso l’ammortamento nel tempo fosse difficile il consiglio è valutare l’acquisto di ascensori da cantiere usati.

Ecco i nostri consigli per la scelta del miglior ascensore per l’edilizia:

  • provare il funzionamento prima dell’acquisto in modo che, soprattutto se usato, non si verifichino spiacevoli sorprese;
  • informarsi sull’età e lo stato di usura del mezzo, sul numero di proprietari avuti se è usato e preferire un macchinario uniproprietario;
  • accertarsi della provenienza, facendosi rilasciare tutti i documenti necessari;
  • chiedere se sono state effettuate regolarmente le operazioni di manutenzione ordinaria.

Quando noleggiare l’ascensore per cantieri

In molti casi può essere più conveniente noleggiare l’ascensore da cantiere, in particolare quando l’acquisto di una simile attrezzatura non è giustificato dal tempo di utilizzo. Noi di Edildestro pensiamo che il noleggio di un ascensore per cantiere offra diversi vantaggi:

  • possibilità di scegliere il modello desiderato, di usarlo solo per il tempo necessario e dove è necessario;
  • possibilità di scaricare l’intero importo dell’ascensore per edilizia dalle tasse;
  • assenza di leasing e finanziarie, con il rischio di non poter pagare.

CONTATTACI SUBITO PER AVERE UN PREVENTIVO RAPIDO E GRATUITO VIA WEB

Edildestro: il tuo partner in cantiere

Il noleggio di ascensori per cantiere ottimizza i costi di gestione e la qualità del lavoro e noi di Edildestro lo sappiamo bene. Un buon ascensore in noleggio non richiede manutenzione, è rapido da installare e facile da trasportare e permette il trasporto e il sollevamento di persone e materiali in completa sicurezza.

Per questo, se hai un cantiere in Veneto e desideri noleggiare un ascensore o montacarichi il consiglio è rivolgerti agli specialisti di Edildestro, che ti aiuteranno a lavorare meglio e in modo sicuro.

More from our blog: